lunedì 26 luglio 2010

Pausa gelato


La foto qui sopra è stata scattata dalla prof di matematica, Ivania, che sta all'ultimo piano del palazzo che ci ospita.
Ieri sera, verso le dieci, è scesa agli inferi (nella definizione dei piani, lei sta in paradiso, io all'inferno, semplificazione dell'abitare in alto e dello stare in basso) per vedere se avevo della tachipirina.
La madre, quasi ottantenne, sta passando qualche giorno da lei, e se ne va col marito al mare.
Per dimostrare che gli anni li sente chi non li ha, si è rosolata ben bene al sole, poi, prima di lasciare la spiaggia, si è tuffata sotto la doccia fredda: la salsedine se n'è andata ma, in cambio, le è venuta la febbre a quasi 39°.
In cambio della tachi, mi ha lasciato questa foto.
E' stata scattata alle sei di una mattina di aprile.
La prof si preparava per andare a scuola (insegna in un classico a una ventina di chilometri da qui), quando dal balcone ha visto questo strano arcobaleno e l'ha catturato.
Le cose belle non mi piace goderle da solo; pertanto la ficco in una bottiglia e la lancio nel mare come saluto a tutti i navigatori, ovunque stiano dirigendo la prua.
A chi era in autostrada, e d'improvviso si trova in un sentiero pieno di buche e rovi.
A chi vive accanto alle macerie della propria casa, abbattuta dal destino, e si rende conto che il peggio non è passato.
A chi riesce a fotografare la poesia.
A chi attraverso un boccale di birra vede un arcobaleno con tinta dominante (granata).
A chi da uno stagno sparge pillole di saggezza.
A chi con tecniche pirotecniche colora il proprio blog, facendo impazzire l'unico incapace, che invece di navigare ci nuota a piombo.
Insomma a tutti...
Fine pausa, chi deve è pregato di tornare al lavoro; chi no, può tornare alle faccende sospese per vedere questa beneaugurante immagine.



9 commenti:

  1. Mi devo sentire chiamato in causa? :D

    La foto è bella... Mi sono appena reso conto che non vedo un arcobaleno da secoli... :(

    Spero di beccarne qualcuno presto, perchè mi emozionano sempre come quando ero piccino...

    Torno a poltrire, visto che il Lunedì lavoro solo di mattina! :)

    RispondiElimina
  2. grazie della condivisione. buone vacanze

    RispondiElimina
  3. Come dice rospo, mi devo sentire chiamata in causa? Scherzo, la foto è molto bella e l'arcobaleno nello specifico è qualcosa di eccezionale. Prima o poi lo fotograferò anche io.
    :)

    RispondiElimina
  4. bela foto!
    si vede che non l'hai fatta tu!

    ahahahahahahhhh

    ma mo' mi "copyandpaste" pure le idee!
    ti devo bannare dal mio blog!

    hehehehehehehe

    RispondiElimina
  5. @ Itsas:
    E' stata una non cercata coincidenza.
    La differenza tra le due foto è che la mia (mia, si fa per dire) è semplice scatto di culo nel cogliere l'attimo fuggente.
    La tua, con il contorno poetico, assurge a livelli elevati.

    Non mi bannare, ho moglie e gatti, nonché cognate e nipoti: se sapessero che mi hai bannato, sono certo che si butterebbero di testa prima dal balcone, per la birgogna.
    Essendo a piano terra, magari si fanno pure male...
    e nel sedici me lo prenderei io.

    RispondiElimina
  6. @pietro
    se ti bannassi, tra i pochi neuroni del mio cervello scoppierebbe la guerra civile... e non so chi la vincerebbe.

    ormai sono gattonerodipendente, non so come hai fatto, ma ci sei riuscito...

    e poi ci tengo alla tua salute...

    RispondiElimina
  7. Ci sono momenti nella vita che solo la bellezza di una fotografia ti permettono di gustarli, rigustarli ancora... all'infinito
    un saluto

    RispondiElimina
  8. Ciao: bellissima la foto e gradevolissimo il post.

    RispondiElimina