sabato 19 maggio 2012

Brindisi, 19/05/2012

A te, Melissa, umiliato e avvilito nel mio essere umano,
lascio questo fiore per chiederti perdono
per una colpa che ricade su tutti
e che tutti dobbiamo fare nostra.



A te, assassino
Non ho le tue armi, ho solo le parole,
ma, te lo assicuro, mi salgono dal cuore.
Maledetto sia il padre che ti ha generato,
maledetta sia la madre che ti ha concepito
e in questo mondo ti ha poi sputato.
Maledetto sia tu che hai architettato
un disegno tanto infame quanto vigliacco. 
Maledetto tu che l'hai messo in atto,
vigliacco assassino, certo menteccato.
Maledetti siano i tuoi figli, se già ne hai,
e siano maledetti se un giorno ne avrai.
Maledetta sia tutta la tua stirpe dannata.
Hai tolto la vita ad una ragazzina, 
fino all'altro ieri ancora bambina,
per mostrare a tutti la tua forza;
una forza che copre come un sudario
la tua immensa inumana vigliaccheria.





22 commenti:

  1. E' tutto il giorno che ci penso. 16 anni, una bambina che inizia a diventare grande, il periodo più bello: quello della scuola. Mi fa molto male pensare anche a tutte le sue compagne che dovranno comunque trovare il coraggio di andare avanti e non aver paura.

    RispondiElimina
  2. Caro Gattonero,
    non riesco a commentare, nè fare un post su quanto è avvenuto... sono sgomenta e arrabbiata e mi viene da sputare veleno.
    Ho letto e ascoltato le varie notizie... credo che dietro ci sia un disegno molto preciso...
    Spero che le acchiappino queste bestie, ma...

    Un fiore ed una preghiera per Te, angelo... volato troppo presto... un bacio Melissa... perdonaci!

    RispondiElimina
  3. C'è gelo attorno Pietro. E tanto dolore
    E chi ancora lotta per salvarsi dalla morte.
    Che siano maledetti questi sporchi assassini!

    RispondiElimina
  4. Parole dure e taglienti. Quello che ci vuole.
    Buona serata

    RispondiElimina
  5. Prima o poi pagheranno gli autori, è una ruota che gira.

    RispondiElimina
  6. Siamo alle solite, mi pare: anche se non si sa bene chi sia stato, ogni volta che in Italia un cambio appare all'orizzonte (anche se non ben definito), mettono bombe o giustiziano in piazza per deviare a loro piacere la Storia. Sarebbe ora di finirla.

    RispondiElimina
  7. Condivido in pieno le tue parole. Buona domenica.

    RispondiElimina
  8. Nessuna pietà per queste bestie folli e avide di sangue; solo la verità può salvarci, la stessa che inseguiamo dal 1969 e che ci viene negata da allora.

    RispondiElimina
  9. Un pensiero delicato che condivido. Spero trovino il colpevole presto.

    RispondiElimina
  10. Parole forti che condivido. Così come il senso di colpa che ricade su tutti noi, spesso indifferenti e superficiali davanti al dolore degli altri.

    RispondiElimina
  11. davvero tutto sconvolgente, senza parole.

    RispondiElimina
  12. Non ho parole per esprimere tutto quello che provo!!!
    Ciao Gattonero un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  13. Meraviglioso il fiore.
    Meravigliosa la tua dedica, che faccio mia.
    Sacrosanta la MALEDIZIONE.

    RispondiElimina
  14. perché maledetti i suoi figli? .. uhm..
    stupenda la rosa :) un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chailluccia, se maledico tutta la sua stirpe dannata, e mi sono limitato alla verticale, almeno i genitori e i figli me li fai maledire? Sono già pentito: dovevo estendere anche agli orizzontali, e a chiunque nel tempo gli abbia dato la mano.

      Elimina
    2. :) un bacione .. la penso (anche) come te, credimi sarei anche più pungente a volermi istigare contro colui che ha fatto una cosa del genere.. ma resto ferma del mio pensiero. So(spero) che accetti questo mio punto di vista :) serena notte.

      Elimina
    3. Se tutti i mafiosi e gli assassini seriali non avessero avuto figli, le stirpi dannate sarebbero estinte da tempo. Se i nostri politici non avessero figli, le possibilità di cambiamento sarebbero maggiori. Scollegare i figli da un dna consolidato sarebbe una forzatura. Da notare che nella mia (confermata) maledizione non ho augurato la morte né ai padri né ai possibili rampolli: è solo una speranza che non abbiano a vivere una vita felice, come spesso accade, alla faccia di chi è stata, in questo caso, vigliaccamente assassinata.
      Fermo restando che accetto il tuo punto di vista, i figli di questa stirpe non sono "piezz' e core", ma rifiuti della società. A loro volta da questa rifiutati.
      Un beso, te maternissima.

      Elimina
  15. Non ci sono parole per questo atto ignobile.

    RispondiElimina
  16. condivido.
    grazie della tua presenza

    RispondiElimina
  17. Io divento scema dinanzi a queste cose, forse è il mio modo per non accettarle. Non so... ma mi mancano sempre le parole e faccio fatica a esser padrona dei miei pensieri.

    RispondiElimina
  18. Pietro....il mio post,vedo che ha suscitato tanti dubbi,mi spiace.
    Chi mi ha deluso non sei tu,non sarei passata a salutarti e ringraziarti,non aavrei sprecato il mio tempo.
    Ancora grazie
    Lu

    RispondiElimina