martedì 18 gennaio 2011

Sintesi

36 commenti:

  1. E ora speriamo per lo... più di aver già dato.

    RispondiElimina
  2. non ne sono un elettore diretto, direi un fiancheggiatore, però i numeri parlano.
    Dicono anzi urlano che forse il bunga bunga non è il problema principale. Del Cav. conosciamo tutto, pure troppo. Eppure arriva a Palazzo Chigi ogni volta sospinto da un'onda plebiscitaria, non da un golpe di palazzo (cfr. D'Alema). Qualcosa vorrà pur dire.

    RispondiElimina
  3. sintesi perfetta!

    tipica del gatto! hahahahahah
    ma che t'è successo?

    RispondiElimina
  4. Gira anche su feisbuc, ho visto: non-fa-una-piega!
    Purtroppo è vero, verissimo. Sarebbe bello che il periodo più tragico non fosse mai successo; sarebbe bello sapere la verità sul periodo più oscuro; sarebbe poi normale credo imparare dalla storia a non commettere più certi errori (tipo farsi inculare col sabbione) e invece ecco il periodo più squallido.
    Speriamo almeno finisca presto! Qua si soffoca!

    RispondiElimina
  5. Sintesi IMPECCABILE.

    P.S. Sono tutto contento, amico mio, perché ho intercettato un commento tuo in cui usavi la maiuscola finale spregiativa per silviO: queste sì che sono soddisfazioni... :-))))

    RispondiElimina
  6. Tutti e tre sono solo una macchia nera… da esperta di bianco-e-nero, fumetto e icone! :(

    RispondiElimina
  7. l'assurdo è che stavolta ci vediamo benissimo, chissà perchè voltiamo lo sguardo...

    RispondiElimina
  8. @ITSAS: la sintesi è il mio abito da festa; qualche volta aggiungo qualche parola, ma solo per riempire il post. 'Questa' sintesi straborda già di suo, senza parole.

    @ZIO: in un commento a 'Conigliosullacosta' ho già diffuso il tuo verbo, citandone la fonte.
    Fusse che fusse che un po' tutti lo mettessimo in atto, forse arriverebbe anche lassù, anzi 'laggiù' in fondo alla cloaca.

    RispondiElimina
  9. E pensare che non ha avuto neanke il rigetto al trapianto dei capelli!
    Lui non vomita....fa vomitare!!!!!!
    Elisena

    RispondiElimina
  10. Perfetta esemplificazione dell'ultimo secolo o quasi.

    RispondiElimina
  11. Grande Gatto!!! avevo visto anche io questa immagine tempo fa. Guardandola mi viene da sorridere e un attimo dopo da piangere.

    RispondiElimina
  12. Ciao. Visita a sorpresa sul primo post che ho trovato e di cui condivido la filosofia. Ma non è detto che no mi ritrovi a commentarne di più discorsivi, vecchi e nuovi, visto che ho deciso di unirmi ai tuoi followers. Alla prossima.

    RispondiElimina
  13. Scusa, questa mi era rimasta in tasca: "n". Ciao.

    RispondiElimina
  14. davvero molto carina la vignetta ;)
    si conosce qualcosa sull'autore? il sito etc?
    buona giornata,
    marco

    RispondiElimina
  15. @MarcoMichele: purtroppo non ne so nulla; me l'ha passata mia nipote e mi è piaciuta.
    In verticale, nel 'periodo squallido' risulta Remolo 70: farò ricerche poiché non credo sia il suo unico capolavoro.
    Sai, ai malati di prolissità ogni tanto un bagnetto di concisione fa bene; la capacità di sintesi è una dote che ammiro, come tutte le cose che non riesco a fare.

    RispondiElimina
  16. Bellissima vignetta.
    Riflessione...
    Sai cosa mi viene in mente prepotentemente???
    Tre teste di...
    Si, sintesi perfetta.
    Buona giornata

    RispondiElimina
  17. direi che QUESTO periodo andrebbe chiuso al più presto visto che dipende dalla gente di QUESTO periodo farlo!
    bel post, peccato non si riesca a uscirne fuori..

    Marie

    RispondiElimina
  18. occorrerebbe dare una lavatina alla bandiera, con un buon detersivo che roviana i colori e manda via le macchie...
    ciao

    RispondiElimina
  19. refuso -
    "che non rovina i colori"
    scusa

    RispondiElimina
  20. Già, quando ne usciremo? O siamo solo all'inizio???
    Lara

    RispondiElimina
  21. Caro Gattonero, condivido.
    E mi viene da piangere.
    Ciao,
    Heidi

    RispondiElimina
  22. purtroppo nè il periodo tragico nè il periodo buio ci ha insegnato niente,sono bastati due lustrini sul sedere di una velina per farci vedere un cielo pieno di stelle

    RispondiElimina
  23. l'ultimo volta che sono stata a Madrid ero in coda per vedere il monastero de las descalzes reales ,il mercoledì non si paga e molti spagnoli ne approfittano per cui nell'attesa abbiamo iniziato a parlare di politica con un gentile signore del posto , che ha riso tutto il tempo della nostra situazione ,ti confesso che non riesco proprio a dargli torto, mi vergogno di questa situazione e spero che chi di dovere prenda provvedimenti affinchè non succeda più di essere presi in giro da tutto il mondo !!!:))

    RispondiElimina
  24. @VIAGGIAREecc.: "Chi di dovere" dovrebbero essere gli italiani tutti, o perlomeno una netta maggioranza.
    Oggi, come altre volte, in un TG c'era un'adunata del partito al potere, presente il suo mecenate: sembrava un'adunata del sabato nel 'periodo tragico'. E, tra le altre cose, il munifico chiedeva alla folla COME SIA POSSIBILE CHE UN PRESIDENTE DEL CONSIGLIO POSSA ESSERE INTERCETTATO, sottinteso mica tanto COME UN CITTADINO QUALSIASI...
    Non contesta i reati, contesta l'avere osato contestarglieli, con gli stessi metodi usati verso i comuni cittadini.
    Applausi a scena aperta...
    Se una volta, a livello di battuta, dicesse: "Figlioli, vado a costituirmi a Regina Coeli...", sono certo che ci sarebbero suicidi a catena; siamo arrivati ormai al fanatismo.
    Sconforto senza fine...

    RispondiElimina
  25. E io invece sono convinto che di suicidi non ce ne sarebbe nemmeno uno, e di tradimenti tanti, perché questi qui sono tutti dei vigliacchi, degli sporchi vigliacchi.

    RispondiElimina
  26. Mai una vignetta fu più sintetica e veritiera! Sigh

    RispondiElimina
  27. Dimentichi il peggiore. Quello con Prodi.

    RispondiElimina
  28. @LORENZO: come detto la vignetta non è mia; magari avessi una simile capacità di sintesi...
    Dovessi inserire il Prodi lo metterei come Periodo Soporifero, perlomeno fino ai fuochi d'artificio finali che hanno spalancato le porte al Periodo Squallido che stiamo vivendo.
    Del Periodo Soporifero ricordo solo la mannaia delle tasse per entrare nell'euro, senza un'adeguata preparazione, per cui ancora oggi paghiamo le conseguenze.
    Nel casino della sinistra ogni tanto riaffiora la sua candidatura come leader aggregante delle opposizioni, che è la conferma di quanto queste siano malridotte.
    Prima o poi lo Squallido dovrà pur sollevare la bocca dal fiero pasto: allora ne vedremo delle belle... ma non divertenti.

    RispondiElimina
  29. O tempora, o mores.
    Rispolverando un vecchio Luttazzi: fra cinquant'anni saremo governati da una pianta grassa. C'indigneremo, forse.

    RispondiElimina
  30. Sintesi perfetta , hai reso proprio l'idea , speriamo di non ricominciare il giro finendo in un periodo tragico........

    RispondiElimina
  31. beh... a pensarci ce la siamo sempre passata alla grande... che paese di merda... XD

    RispondiElimina